ARRIVA VENETO: NASCE LA NUOVA REALTÀ
CHE PER PRIMA HA PORTATO IN ITALIA LA LIVREA UFFICIALE ARRIVA

Testo e fotografie a cura di Alessio Pedretti
- Articolo del 01.08.2018 -

A partire dal 10 Giugno scorso ed abbastanza in sordina, in Veneto è nata una nuova realtà riguardante i trasporti su gomma, o meglio un gestore di tpl che tuttavia non risulta essere nuovo in quanto opera da anni in diverse realtà italiane come Bergamo, Brescia, Lecco, Cremona, Udine e indirettamente Como, Trieste ed alcune realtà piemontesi e valdostane. Ebbene si lo avrete capito, stiamo parlando del colosso Arriva (nella fattispecie Arriva Italia...) il quale dallo scorso 10 Giugno 2018 ha esordito in una veste nuova operando direttamente sul territorio italiano senza più avendo come intermediari i consueti marchi storici. Il nuovo marchio Arriva Veneto a partire da tale data è responsabile della gestione di 3 linee extraurbane operanti tra Venezia e Chioggia ed esattamente:
-          Linea 80       Venezia Piazzale Roma – Mestre RFI – Chioggia – Sottomarina
-          Linea 85       Aeroporto Venezia Marco Polo – Mestre Centro – Sottomarina
-          Linea 87       Marghera – Zona Industriale Porto Marghera

La linea 80 risulta essere il servizio principale e di forza tanto che viene assicurata con una buona frequenza (ogni 30 minuti); la linea 85 diretta all’Aeroporto transita presso Piazza XXVII Ottobre nel centro di Mestre e viene effettuata con frequenza oraria mentre la linea 87 è limitata a pochissime corse Feriali (4 coppie) e Sabato nonché Festivi (3 coppie) in coincidenza con la linea 80 a Marghera (Via della Fisica) e legate alle attività industriali di Porto Marghera.

La gestione delle linee è stata trasferita da ACTV Venezia al nuovo gestore il quale è intervenuto rilevando in parte personale e vetture della stessa ACTV. Per il momento abbiamo certezza che indicativamente 12 veicoli e 16 conducenti sono stati trasferiti alla nuova realtà, la quale usa ricoverare i veicoli negli stessi depositi ACTV in quanto quest’ultima effettua alcune attività in service per conto della multinazionale controllata da DB. Curioso è il fatto che inizialmente la nascita di questa realtà “era stata scambiata come semplice distaccamento di vetture lombarde” in quanto ci era parso di notare che solamente alcune vetture della “parente” SIA Brescia erano state "temporaneamente" trasferite nel Veneto, mentre solo recentemente il “distaccamento in laguna ha assunto una maggior consapevolezza grafica” con l’adozione della livrea ufficiale del gruppo multinazionale, adottata tra l'altro per la prima volta in Italia dato che ogni realtà italiana acquisita da Arriva ha sempre mantenuto la propria livrea aziendale. 

In particolare ARRIVA VENETO può contare per lo meno indicativamente su 29 veicoli di cui 17 di nuova acquisizione (10 esemplari Setra S 418 Le Business a 3 assi e 7 esemplari VDL Futura New DD bipiano) oltre, come abbiamo detto, ad almeno 12 esemplari rilevati da ACTV Venezia, in quest’ultimo caso si tratta di alcuni Scania De Simon Intercity IL 3 ed i 3 esemplari MAN Lion’s Regio R13 ex serie 790/792 ACTV. Da segnalare inoltre che a supporto di tali vetture sono presenti al momento attuale almeno 3 esemplari extraurbani di SIA Brescia (matricole 495 e 497 SIA ovvero una coppia di Irisbus Arway 12 e la matricola 515 SIA ovvero un Iveco Bus Crossway 12) i quali hanno conservato oltre alla livrea blu ministeriale anche la matricola originale bresciana ricevendo tuttavia sulla fiancata un piccolo nuovo logo Arriva Veneto.

Iniziamo dunque a presentare la nuova realtà facendo un viaggio fotografico tra vetture nuove ed acquisite….
Le fotografie sono tutte del 28 Luglio 2018.

001

002

003

004

005

006

007

008

009

010

011

012

013

014

 

 

 

 

 

 

015

 

 

 

 

 

 

Foto 001 e 002: tra le macchine ricevute in eredità da ACTV Venezia possiamo individuare almeno quelli che potrebbero essere una mezza dozzina di esemplari Scania De Simon Intercity IL 3, i quali per il momento sembrano conservare senza problemi l'originale livrea veneziana tanto che quando si incontrano si è portati a pensare che sulla linea chiozzotta non sia avvenuto alcun cambiamento!. Possiamo osservare la "nuova" matricola aziendale 6 al capolinea di Piazzale Europa a Sottomarina in attesa di effettuare una corsa della linea 85 diretta all'Aeroporto Marco Polo di Venezia mentre la matricola 7 sosta presso il Park Lusenzo di Chioggia ovvero una sorta di parcheggio ove una parte del piazzale risulta esser recintata e ricovera numerose vetture di ACTV Venezia al fianco di quelle di Arriva Veneto.

Foto 003 e 004: è molto probabile che tutti e tre gli esemplari MAN Lion's Regio R3 a 3 assi di ACTV Venezia siano stati ceduti ad Arriva Veneto, si noti che nel trasferimento le vetture vengono ritargate ricevendo inoltre la "grossa" matricola di Arriva in più punti tra frontale, coda e fiancata. Incontriamo la matricola 11 in sosta in mattinata nuovamente al Park Lusenzo e nel pomeriggio in arrivo presso il capolinea di Piazzale Roma a Venezia. Dato che per certo abbiamo traccia che due delle tre macchine di questo genere sono passate da ACTV in Arriva Veneto, ci viene da pensare abbastanza facilmente che anche la terza macchina della serie ACTV 790/792 sia stata trasferita alla nuova realtà. Insomma: avranno pur cambiato padrone, non hanno per ora cambiato veste ma alla fin fine i Lion's Regio continuano a fare quello che facevano prima...

Foto 005 e 006: stupiscono decisamente per imponenza ed eleganza i giovani e nuovi VDL Futura New DD bipiano, acquistati da Arriva Veneto in 7 esemplari serie 13/19 ed utilizzata maggiormente sulla ben frequentata linea 80 collegante Sottomarina, Chioggia e Venezia Piazzale Roma, transitante anche nei pressi della Stazione di Mestre anche se dal lato di Marghera, in Via Rizzardi. Presso il Park Lusenzo a Chioggia possiamo osservare le matricole 13 e 18, si tenga conto che sinora tali macchine sono state avvistate in servizio per conto di KM Cremona, SAF Udine e dovremmo incontrarle presto sui servizi Flixbus espletati da Air Pullman Malpensa (VA).

Foto 007 e 008: nelle due seguenti immagini proviamo a ritrarre due "grattacieli" in servizio di linea: la matricola 15 è ritratta sul ponte di accesso a Chioggia ove la linea 80 effettua un ingresso e regresso per arrivare al Campo Marconi in centro a Chioggia (a quanto pare "saltato" dalla linea 85 diretta all'Aeroporto) prima di raggiungere l'Ospedale e successivamente il lungomare di Sottomarina e l'Autostazione di Piazzale Europa a Sottomarina. La matricola 15 è ritratta dunque proprio quando sta tornando sui propri passi dopo aver toccato il centro di Chioggia, posto sullo sfondo, un luogo ove non si capisce mai bene se si è sul continente oppure su un'isola...
La seconda immagine ci porta invece a Mestre a pochi passi dalla stazione nella tranquilla e verdeggiante Via Rizzardi ove transita anche la linea Translohr per Marghera. Anche in questo punto curiosamente essendo la via a senso unico la strada viene percorsa (e pertanto viene servita la stessa fermata)  in entrambe le direzioni dalla linea 80, dunque sia dalle vetture che giungono da Chioggia per dirigersi in Piazzale Roma, sia come in questo caso dalle vetture partite dal Piazzale Roma e dirette a Chioggia e Sottomarina. La fermata di corrispondenza con la Stazione di Mestre RFI dunque possiamo dire che non risulta essere del tutto agevole ed immediata per chi capita da queste parti per la prima volta in quanto tra il binario 1 della Stazione e la fermata della linea 80 bisogna percorrere un buon tratto di strada a piedi. Sempre meglio che far giungere le vetture nel caotico "buco non piazzale" posto davanti alla stazione mestrina.

Foto 009 e 010: gli eleganti ed altrettanto grandi Setra S 418 Le Business a 3 assi non risultano essere da meno e giusto quel qualche metro in più aiuta molto su una linea che risulta essere ben frequentata. Tali macchine risultano essere 10 esemplari che sono andati a costituire la serie 20/29 ed insieme ai VDL Futura New DD risultano essere la ventata di freschezza e novità portata in Laguna dalla nuova realtà Arriva Veneto. Le matricole 20 e 22 sono ritratte ai due estremi della linea 80 dato che la prima è colta al "limite estremo della linea" ovvero mentre sta effettuando la svolta in Piazzale Europa presso l'Autostazione di Sottomarina, mentre la matricola 22 è ritratta in arrivo sul Piazzale Roma a Venezia.

Foto 011 e 012: possiamo osservare meglio sul piazzale del Park Lusenzo uno dei nuovi esemplari Setra S 418 Le Business a 3 assi: sinora tali macchine in questa particolare lunghezza sono sicuramente giunte presso SAB Bergamo, DOLOMITIBUS Belluno e presso alcuni esercenti minori in Romagna, si accettano ulteriori segnalazioni ed integrazioni. La matricola 23 in particolare ci consente di effettuare alcune considerazioni sulla nuova livrea aziendale peraltro adottata dal gruppo in diversi altri paesi in cui il colosso opera, interessante anche la disposizione delle sedute "a platea" offerta da questa macchina ove i passeggeri della seconda parte del veicolo risultano essere seduti in "piccionaia"...

Foto 013: oltre alla nuova livrea i veicoli di Arriva Veneto presentano il nuovo logo Arriva che via via si sta estendendo anche su macchine di altre aziende controllate dal colosso europeo come ad esempio SAVDA Aosta. Nell'immagine la matricola 29 (la più alta matricola aziendale in questo momento...) è appena partita dal caotico Piazzale Roma di Venezia e si sta per dirigere sul Ponte sulla Laguna. Dunque solamente una delle 3 linee gestite da Arriva Veneto raggiunge veramente "Venezia" mentre solamente presso l'Autostazione di Sottomarina è possibile osservare l'attestazione promiscua delle due linee 80 ed 85, avendo capolinea differenti dal lato veneziano.

Foto 014 e 015: in realtà qualche settimana or sono tutto era nato dall'avvistamento nei dintorni di Venezia di alcuni esemplari Arway e Crossway di SIA Brescia, al che in diversi ci siamo domandati il perché di tali avvistamenti, considerazioni che con il passare dei giorni sono confluite nello scoprire poi l'effettiva nascita di Arriva Veneto. Al momento attuale risultano essere presenti almeno 3 esemplari di SIA Brescia distaccati temporaneamente in Laguna pur conservando la matricola originale bresciana ma ricevendo un nuovo adesivo Arriva Veneto sulla fiancata. In particolare si tratta di tre macchine "leggermente differenti" tra loro in quanto la matricola 495 risulta essere un Irisbus Arway 12 ex matr. 498 SAIA del Settembre 2013; la matricola 497 a sua volta risulta essere un esemplare gemello ma ex matr. 739 SIA (vecchia numerazione pre-fusione con SAIA) ed infine la matricola 515 risulta essere un giovane Iveco Bus Crossway 12 indicativamente della Primavera 2017. Incontriamo la matricola 497 impegnata sulla linea 80 nei pressi di Via della Fisica a Marghera...

 

 

TORNA ALLA PAGINA PRECEDENTE
(ARTICOLI E NOTIZIE)

 

TORNA ALLA PAGINA INIZIALE DI TPLITALIA.IT