GTT TORINO: IMPIANTI APERTI 2007, COMPRENSORIO MANIN-TORTONA
Testo di Alessio Pedretti - Fotografie di Alessio Pedretti e Christian Bizzi - Rielaborazione web di Alberto Viscardi

In occasione della Giornata dei Servizi Pubblici Locali, il 20 Maggio 2007, GTT ha aperto nuovamente al pubblico l'impianto sito in Corso Tortona e Via Manin, noto come "Comprensorio Manin - Officine e Stabilimento Tortona", ripetendo la gradita iniziativa del Maggio 2003.
 
Presso l'accesso di Via Manin era allestito uno spazio di benvenuto nell'ambito del quale erano esposti 5 differenti veicoli inerenti la storia e l'attualità del trasporto pubblico locale torinese:

la matricola 15, Fiat 626 RNL Cansa del 1947, dotato ancora di targa originale ed appartenuto in passato a SATTI Torino. Già presente nella passata manifestazione del 2003, esso presenta il classico "cofanone" anteriore interno; il pannello interno della porta anteriore è stato invece reso trasparente, tanto che si può osservare il curioso gioco utilizzato dalla manovella per alzare il vetro della porta.

la matricola 2349, Irisbus 491.12.29 Cityclass Euro 4, serie 2325/2349 del 2006 equipaggiata con motore a norma Euro 4 e rappresentante degli ultimi autobus urbani ad alimentazione tradizionale entrati in servizio a Torino. Curiosamente la stessa vettura era utilizzata come navetta tra il capolinea Fermi della metropolitana automatica ed il deposito GTT Metro di Collegno, in occasione dell'iniziativa Impianti Aperti del Maggio 2006.

la matricola 2717, Irisbus 491.12.27 Cityclass CNG metano, serie 2700/2724 del 2006 (in immagine la gemella 2715 ripresa nel cortile esterno dello stabilimento). È interessante notare come gli allestimenti di due serie di Cityclass consegnate più o meno nello stesso periodo abbiano un layout differente: gli Euro 4 serie 2300 trasportano 104 passeggeri di cui 20 seduti, i metano serie 2700 trasportano invece 94 passeggeri di cui 24 seduti. Forse la cosa deriva dal gioco dei pesi causati della presenza delle bombole di metano?

la matricola 22E, Cacciamali EPT Elfo elettrico, penultima unità del gruppo serie 01E/23E del 2002 già rappresentato dall'unità gemella 10E nel corso del 'Porte Aperte' del 2003. I veicoli della serie 01E/23E sono tuttora utilizzati sulle linee STAR di GTT, a differenza delle più sfortunate unità genovesi (serie E101/E108) utilizzate a periodi alterni.

la matricola 4094, Irisbus 399.12.35 Myway, a rappresentare il rinnovamento dei veicoli del settore extraurbano avvenuto negli anni precedenti le Olimpiadi Invernali del 2006; i cento veicoli costiuuenti la serie 4000/4099 furono infatti consegnati in varie ondate tra il 2003 ed il 2005.

Oltre ai veicoli erano presenti alcuni stands che accoglievano il visitatore omaggiandolo con un biglietto ordinario GTT valido ed appositamente timbrato come ricordo dell'iniziativa, mentre in altri gazebo venivano distribuiti orari e mappe, carte della mobilità, bandierine, caramelle, palloncini e quant'altro, il tutto animato anche da una serie di clown e spazio giochi per bambini, oltre che da musica di sottofondo. Era possibile inoltre acquistare gadget, libri, modellini di autobus o semplicemente osservare una presentazione di fotografie storiche, grazie anche alla valida e notevole collaborazione con ATTS Associazione Torinese Tram Storici.

Era possibile anche seguire un percorso di visita all'interno della struttura, appositamente organizzato, durante il quale i visitatori in gruppo erano sempre accompagnati da una guida che, differente per ogni reparto, spiegava le lavorazioni attuate in ogni zona e rispondeva alle svariate domande. In ordine si è potuto visitare l'officina dei veicoli su gomma, il settore carrelli e pantografi per tram ed il capannone centrale progettato dall'architetto Nervi.

Tra i veicoli in lavorazione in quest'ultimo settore, alcuni meritano una particolare segnalazione: ad esempio l'elettromotrice 2592 del 1932 sta ricevendo l'intervento di recupero più pesante, al termine del quale sarà trasferita a Sassi ove sarà restaurata dai volontari dell'Associazione ATTS Torino e finalmente entrerà nel parco dei veicoli storici attivi.

Si sta inoltre attuando una modifica alla cabina della motrice 2874, alla quale il conducente potrà accedere mediante una metà della prima porta, appositamente riservata, oltre ad una serie di modifiche riguardanti il miglioramento dell'abitabilità di tale cabina. Momentaneamente monca, possiamo sbirciare all'interno dell'elettromotrice in oggetto, scoprendo in effetti che qualcosa sullo sfondo sta cambiando...

Destava l'attenzione anche dei meno interessati una parte della cassa di una datata elettromotrice serie 2800, sospesa nel vuoto grazie al ponte mobile della campata centrale del noto Capannone Nervi.

Non era da meno la "scomposta" matricola 2807, destinata a ricevere a breve la livrea verde in due toni, sull'esempio di quanto fatto con le due elettromotrici storiche 3203 e 3279.

All'interno del capannone Nervi erano in corso di riparazione alcune elettromotrici serie 5000, 6000 e 7000; a sinistra sono fianco a fianco le matricole 5045 e 5008...

...a destra invece il giovane Cityway matr. 6015 e la fortunata matr. 7009, ovvero uno dei soli 30 esemplari funzionanti su 51 costruiti e 100 inizialmente previsti. In prima fila cerca di rubare la scena un simpatico carrellino porta attrezzi con tanto di matricola "car 75"!

Ancora, seppur nascosta, era possibile notare l'elettromotrice Cityway matr. 6000, la capostipite della serie 6000/6054, in passato cannibalizzata ed attualmente in corso di ripristino in vista della riammissione in servizio.

Nel cortile lato Corso Tortona era possibile osservare le elettromotrici tranviarie storiche 3203 e 3279, già incontrate in varie iniziative torinesi degli ultimi anni, tra cui il Trolley Festival del Dicembre 2006. Tali elettromotrici talvolta vengono utilizzate in occasione delle giornate di blocco del Traffico lungo la linea 13/, ovvero la tratta più centrale della linea, tra Piazza Statuto e Piazza Gran Madre, attraverso Via Cernaia, Piazza Castello e Via Po.

Notevole successo ha riscosso la simpatica elettromotrice 116, già rientrata in esercizio lo scorso Dicembre 2006 in occasione del Torino Trolley Festival, dopo esser stata esposta per qualche anno sotto una tettoia della rinnovata stazione di Sassi; al suo posto ora si trova l'altrettanto storica matr. 209. La 116 ha viaggiato "perennemente imballata" e senza sosta lungo un itinerario tra Corso Belgio, Corso Regina Margherita e Corso Tortona.

Anche per questo evento, come da regola sapientemente organizzato, dunque non ci resta che dire "complimenti ai torinesi!"

 

TORNA ALLA PAGINA GTT / ARTICOLI E NOTIZIE

       

 

TORNA ALLA PAGINA PRECEDENTE
(ARTICOLI E NOTIZIE)

 

TORNA ALLA PAGINA INIZIALE DI TPLITALIA.IT

 

 

 

Contatore visite gratuito